Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio Polizzi, familiari del giovane manifestano davanti alla Cassazione e vengono identificati: "Vergogna"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Sono stati identificati dalle forze dell'ordine i familiari di Alessandro Polizzi che si trovano davanti alla Cassazione, a Roma, con cartelloni che mostrano il corpo martoriato di Alessandro. Per approfondire leggi anche: Omicidio Polizzi: condannato all'ergastolo, Riccardo Menenti esce dal carcere dopo 7 anni "Vergogna vergogna", ha urlato Giovanni Polizzi, il padre del ragazzo assassinato nel 2013 a Perugia, contro gli agenti che gli chiedevano i documenti. "Ha ucciso mio figlio ed è fuori, e a me e alla mia famiglia venite a chiedere i documenti: vergogna", ha detto il padre di Alessandro.  "È vergognoso, mi devono dire perché. Voglio saperne perché l'assassino di mio figlio è fuori, libero, dopo essere stato condannato all'ergastolo". È il grido disperato di Daniela Ricci, mamma di Alessandro Polizzi, come riferito dall'agenzia Adnkronos.