Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Altro blitz anti-prostituzione, espulsa una ragazza cinese

Attendeva "visite" nella zona di Fontivegge: al vaglio degli agenti anche i contratti di locazione. Denunciato anche un cliente di una romena per guida sotto alcol

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Continuano i controlli contro la prostituzione disposti dal comandante della polizia municipale di Perugia Nicoletta Caponi, soprattutto nell'area della stazione ferroviaria di Fontivegge, lungo via Canali, via Campo di Marte, via del Lavoro e zone limitrofe. Sono state identificate una ventina di ragazze, cinesi e romene. Una donna di nazionalità cinese, più volte notata “in attesa di compagnia”, è risultata irregolarmente presente nel territorio nazionale in quanto inottemperante al provvedimento di espulsione emesso nell'aprile 2013 dalla Prefettura di Prato. La cinese è stata nuovamente espulsa con decreto a firma del Prefetto di Perugia. Sul caso continuano le indagini degli agenti, per appurare l'eventuale favoreggiamento della permanenza irregolare della straniera. Sono inoltre al vaglio degli agenti i contratti di locazione delle abitazioni dove le persone identificate hanno dichiarato di alloggiare. Nel mirino anche i clienti, più o meno occasionali: diversi sono i controlli della polizia stradale. E' stato denunciato un uomo che, alla guida della sua auto, è stato sorpreso a contrattare una prestazione con una ragazza romena, arrivata a Perugia da Arezzo, dove è residente. L'uomo, in evidente stato di ebbrezza, è stato sottoposto ad alcol-test ed è risultato positivo per un valore ricompreso in fascia B. Per questo deferito per il reato di guida sotto l'effetto di alcol.