Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, sequestrati 25 chili di botti illegali di Capodanno a Bastardo. I carabinieri denunciano due cinesi

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

I carabinieri di Giano dell'Umbria hanno denunciato due cittadini di nazionalità cinese per aver venduto botti di Capodanno a minori e per aver venduto materiale pirotecnico che necessitava dell'autorizzazione del prefetto. I militari hanno così sequestrato 25 i chili di petardi. Di fronte alla violazione dei due esercenti, i militari della stazione del piccolo centro hanno deciso di estendere il controllo a tutta la merce presente all'interno del negozio, controllando specificatamente le varie tipologie di petardi che i due commercianti avevano esposto in vista del Capodanno. L'accusa è quella di vendita di petardi in assenza di autorizzazione, ma anche per la cessione degli stessi a minorenni. Leggi anche: Perugia, raffica di controlli della polizia contro i botti illegali