Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto di droga: da lunedì non si avevano più notizie

Daniele Mazzoli, 48 anni residente a Torgiano, era da tempo disoccupato

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Lo hanno trovato senza vita nella sua Opel Corsa di colore verde scuro parcheggiata nei pressi del distributore di benzina all'uscita di Prepo. Ucciso con molta probabilità da quella dose killer che in un grigio pomeriggio ha spezzato i suoi 48 anni e una vita a dir poco tormentata. Nell'auto anche 5 grammi di eroina e due siringhe. Nessun segno di violenza sul corpo, ma quella siringa macchiata di sangue vicino al braccio destro (e altre due all'interno della vettura) lasciano pochi dubbi sulle cause del decesso. L'ultima parola spetterà come sempre all'autopsia. Ma, da una prima ricostruzione, tutto conduce ad una overdose di eroina, l'ennesima nel Perugino. La vittima è Daniele Mazzoli, da tempo disoccupato, residente da molti anni a Torgiano. Da lunedì aveva fatto perdere le sue tracce, tanto che ieri mattina sua madre ne aveva denunciato la scomparsa in questura. Era già conosciuto alle forze dell'ordine per un passato sempre legato agli stupefacenti. “Ma negli ultimi tempi - ha riferito un suo familiare - sembrava assente, sofferente. Ormai dipendeva dai farmaci”. E' la seconda morte sospetta dall'inizio del nuovo anno.