Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il padrone muore per un malore e il cane lo veglia senza far avvicinare nessuno: intervengono i carabinieri

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Il suo padrone, un uomo di 56 anni, è morto in casa per un malore, accasciandosi al suolo. Il suo cane, un meticcio di età avanzata, gli si è avvicinato e lo ha vegliato. Quando il fratello dell'uomo, di dieci anni più grande, è arrivato nell'abitazione per vedere cosa fosse successo, il cane lo ha aggredito mordendolo e provocandogli una ferita alla mano. Sul posto sono dovuti così intervenire i carabinieri, insieme al servizio veterinario della Asl, che ha portato via l'animale. Il 66enne è dovuto andare in ospedale per le cure del caso, mentre i militari stanno indagando sulle cause del decesso dell'uomo. Certo è che il suo cane non voleva lasciarlo e guai a chi provava ad avvicinarsi. L'episodio è avvenuto in via Nora, a Pescara,