Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, detenuto tenta il suicidio in carcere: salvato dalla polizia penitenziaria

Patrizia Antolini
  • a
  • a
  • a

La polizia penitenziaria di Perugia ha salvato dal gesto inconsulto un detenuto albanese, che ieri ha tentato il suicidio in cella a Capanne. L'uomo, ristretto nel Reparto Penale 2B del carcere, ha un fine pena aprile 2021 per omicidio ed era arrivato nel carcere di Perugia da quello di Brescia più di un anno fa. Ieri era solo in cella ed aveva già precedentemente dato segni di insofferenza, pertanto i colleghi erano allertati. Nella notte si è recato nel bagno dove ha cercato di farla finita. Solo grazie alla prontezza del collega di sezione e all'intervento immediato della sorveglianza si è scongiurato il peggio. I motivi sembrano essere legati al lavoro e familiari. Il Sappe, da sempre in prima linea su questo fronte, richiama "l'attenzione dei vertici regionali e nazionali dell'amministrazione penitenziaria affinché vengano date risposte concrete, alla risoluzione delle problematiche in atto nel penitenziario di Capanne”.