Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Danno l'anticipo, ma la cucina non gli viene consegnata: truffate decine di coppie

Alcune delle famiglie si sono rivolte agli sportelli della Federconsumatori per denunciare l'accaduto

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

"In questi giorni da un'azienda artigianale con sede nella Media Valle del Tevere viene messa in atto quella che potrebbe definirsi una truffa ai danni dei consumatori, in particolare di giovani coppie". A darne notizia la Federconsumatori "un venditore sta ingannando alcune famiglie - si legge in una nota - che si rivolgono a lui per acquistare una cucina. Dicendo di applicare uno sconto del 50 per cento si fa consegnare anticipi sostanziosi, fino al 60 per cento e poi finisce per non consegnare mai le cucine". Ogni sabato pomeriggio decine di giovani coppie visitano l'esposizione, scelgono la propria cucina, versano un cospicuo anticipo per poi scoprire tramite passaparola che altre coppie hanno acquistato, anticipato e mai ricevuto la cucina. Alcune delle coppie si sono quindi rivolte agli sportelli della Federconsumatori per denunciare l'accaduto e chiedere tutela giudiziaria. "La probabile truffa viene alimentata da una massiccia campagna pubblicitaria ingannevole". La Federconsumatori ha chiesto al Comune dove ha sede l'attività, l'accesso agli atti e la verifica della destinazione d'uso dei locali dove è presente il laboratorio e l'esposizione delle cucine ed invita coloro che sono stati truffati a rivolgersi ai propri uffici, perché l'associazione si sta organizzando per intraprendere un'azione comune e avanzare un'eventuale denuncia per truffa del titolare dell'attività.