Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vìola i domiciliari per minacciare una donna a Città di Castello. Stalker in carcere

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Aveva il braccialetto elettronico ed era agli arresti domiciliari per stalking dopo aver già violato il divieto di avvicinamento alla persona offesa, ma ha disatteso ugualmente il provvedimento ed è finito in carcere. Protagonista della vicenda, che ha richiesto l'intervento degli agenti del commissariato di polizia di Città di Castello, uno stalker 53enne che in violazione degli arresti domiciliari si è presentato sotto casa di una donna – vittima in passato dei suoi atti persecutori – rivolgendole urla e minacce. La richiesta di aiuto della donna e l'alert arrivato in commissariato dal braccialetto elettronico hanno attivato i poliziotti; da qui la segnalazione alla procura della Repubblica presso il tribunale di Perugia e l'ordine disposto dal giudice per le indagini preliminari di immediato trasferimento in carcere dell'uomo.