Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rifiuti abbandonati, 22 persone denunciate tra Perugia e Terni

default_image

Cento i controlli nella regione. Sequestri in particolare nell'Eugubino, nello Spoletino, nell'Amerino e nell'Orvietano

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Il Corpo forestale dello Stato dell'Umbria ha svolto attività di controllo nelle aree e negli opifici industriali dismessi in tutta la regione, per contrastare l'abbandono di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Nella provincia di Perugia sono stati effettuati 57 controlli tra manifatture, carpenterie, arredamenti, mobilifici, fabbriche di ceramica, lavanderie, carrozzerie, serramenterie, costruzioni meccaniche, mulini ecc…: 15 i reati riscontrati, che hanno portato alla denuncia di 18 persone per il reato di abbandono di rifiuti pericolosi e non e per realizzazione di discarica abusiva; 6 i sequestri penali preventivi dei capannoni e delle aree di pertinenze degli stessi, nonché dei rifiuti abbandonati quali contenitori di liquidi fotografici, parti di macchinari obsoleti, plastica, rifiuti misti provenienti dall'attività di demolizioni, gomme di autovetture, tubazioni in pvc, materassi, onduline in eternit ed altro materiale deteriorato e non identificabile. Nella provincia di Terni 43 i controlli effettuati in altrettante strutture dismesse, con 4 reati riscontrati e altrettante persone denunciate per abbandono e deposito incontrollato di rifiuti speciali. Le aree particolarmente interessate da denunce e sequestri sono state l'Eugubino, lo Spoletino, l'Amerino e l'Orvietano.