Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Striscia la notizia, pagamenti fantasma nello spettacolo, la cantante Muriel Mamusi si difende

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

La presunta truffa dei pagamenti fantasma nel mondo dello spettacolo denunciata dalla trasmissione televisiva “Striscia la notizia” è partita da Perugia e ha visto vittime fra gli umbri (LEGGI). Nel mirino l'agenzia “Lo showroomdello spettacolo” fondata nel 2006 proprio a Perugia dalla cantante e imprenditrice “umbro-sarda”, Muriel Mamusi. Adesso la sede di via Mario Angeloni è  chiusa.  Impossibile parlare con Muriel Mamusi. Ci è riuscito Staffelli al quale, però, la cantante ha rigettato l'ipotesi truffa, parlando invece di eventuali pagamenti non fatti “se mi gira il cavolo”, lasciando intendere altri motivi. Motivi che spiega poi nella sua pagina di Instagram: “Lo showroom non paga gli artisti che a fine serata vogliono intascare soldi e non fare fatture”, spiega in un lungo post. Ma gli artisti si ribellano: “Fatture? Sempre fatte. Adesso è tutto in mano alla procura, vedremo chi ha ragione”. Dallo staff dell'agenzia, intanto, fanno sapere che “il video di Striscia è coperto da due diffide legali”.