Festa della Rete, dal bar sport al web

Perugia

Festa della Rete, dal bar sport al web

09.11.2019 - 15:25

0

Streaming e hater del tifo: l'altra faccia del pallone alla Festa della Rete. Il tema è stato affrontato in un incontro venerdì 8 novembre alla sala dei Notari: sotto analisi il rapporto tra calcio e web. Ne è emerso un interessante confronto che ha stabilito che il web ha ampliato lo stadio e il bar sport. Da luogo fisico a quello virtuale più ampio dove parlare anche di calcio, con una assenza però totale di filtri. Con le conseguenze che ne derivano: vale a dire manifestazioni di fanatismo da tifo che nulla hanno a che vedere con lo sport.
Pierluigi Pardo, noto conduttore e telecronista sportivo ha sottolineato come oggi “non ci siano più solo interviste e dichiarazioni nei giornali, ma anche le reazioni e le provocazioni sui principali social. Come giornalisti “non possiamo prescindere dall'andare a vedere lì anche in materia di sport. Dal punto di vista della scrittura sono invece deluso: se devi approfondire e guardare alla complessità non è questo il modo migliore per farlo”.
Altra testimonianza giornalistico-sportiva è stata quella di Riccardo Cucchi: “Sono molto social e mi diverto moltissimo soprattutto adesso che ho più tempo. Una parola che più di calcio può essere associata a rete non ci sta. Ma rete non è solo un modo di dire quando si fa gol ma è possibilità di entrare in contatto con tante persone. Ma la rete è anche – ha continuato Cucchi - quella dei pescatori, dove si può rimanere impigliati, dunque la rete è una macchina e deve essere controllata e dominata. Infine un consiglio: “Usiamo i social e cerchiamo di non essere usati. Io non cancello e non blocco chi insulta ma cerco di capire se si può interrompere questo odio. Se poi si prosegue con un dialogo e finisce l'insulto, allora quelle sono le discussioni più interessanti. Insomma ci si può difendere da questi soggetti”.
Serse Cosmi che a Perugia non ha bisogno di presentazioni: “Ho passato l'85% della mia vita senza essere dentro la rete, rispetto ai miei figli, ma mi sento privilegiato perché ho vissuto anche altre epoche che mi hanno permesso di capire i vari passaggi che ci sono stati. Questo mi affascina”. “Sul calciatore che scrive sui social penso che sia già una rivoluzione (ha scherzato Cosmi) per poi aggiungere: “Ha preso corpo sempre più il fatto di comunicare da parte dei calciatori ma i casini maggiori nascono soprattutto da dichiarazioni di conviventi con opinioni che non danno adito a discussioni propositive. Mogli che dicono cose che diventano preda di chi utilizza quelle dichiarazioni”. E conclude: “Non trascuriamo aspetti narcisistici anche la voglia di comunicare sui social è una modalità per esprimere qualcosa. Poi purtroppo tutto dipende da come viene recepito quello che si vuole dire”. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Brusaferro (Iss): no riuso di mascherine chirurgiche

Coronavirus, Brusaferro (Iss): no riuso di mascherine chirurgiche

Roma, 4 giu. (askanews) - Se riutilizzate, i vari tipi di mascherine chirurgiche non garantiscono la stessa efficacia ha precisato il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, durante un'audizione in Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti alla Camera. "Per le loro caratteristiche così come oggi sono realizzate e per le loro performance di prestazioni possono essere ...

 
Scomparsa di Madeleine McCann, un nuovo sospettato dopo 13 anni

Scomparsa di Madeleine McCann, un nuovo sospettato dopo 13 anni

ilano, 4 giu. (askanews) - Svolta nel caso di Madeleine McCann, bambina inglese scomparsa a 3 anni mentre era in vacanza con la famiglia in Portogallo. Dopo 13 anni Scotland Yard ha annunciato che c'è un nuovo sospettato: un tedesco di 43 anni, ora in carcere in Germania per aver violentato una turista tedesca. Una svolta significativa e drammatica, l'accusa per lui è di omicidio: "Riteniamo che ...

 
Interprete dimentica microfono acceso e insulta europarlamentare della Lega

Interprete dimentica microfono acceso e insulta europarlamentare della Lega

(Agenzia Vista) Bruxelles, 04 giugno 2020 Interprete dimentica microfono acceso e insulta europarlamentare della Lega L'eurodeputato della Lega Angelo Ciocca posta un video sui suoi profili social e denuncia: "Sentite cosa si è permesso di dire un interprete del Parlamento Europeo dimenticando il microfono aperto, parole vergognose ed offensive!!! Questo è il clima di odio che creano i ...

 
Stasera in tv 4 giugno la quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" con Elena Sofia Ricci

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno la quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" con Elena Sofia Ricci

Stasera in tv 4 giugno prime due puntate della quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" (su Rai 1 a partire dalle 21,25) con Elena Sofia Ricci nei panni di suor Angela.  Primo ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno" con Sylvester Stallone

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno" con Sylvester Stallone

Stasera in tv 4 giugno appuntamento con "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno". Pellicola del 2018, regia di Steven Mille, nel cast anche Sylvester Stallone e Dave Bautista. ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

Stasera in tv 4 giugno va in onda la settima puntata della sesta stagione di "Alessandro Borghese 4 Ristoranti" (Sky Uno ore 21,15). Lo chef romano nato a San Francisco cerca ...

04.06.2020