Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Presa la banda delle slot, quattro fermati

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Gli uomini dell'Arma hanno sgominato la banda delle slot che ha razziato anche Ponte San Giovanni. Sono stati fermati dai carabinieri di Firenze quattro soggetti ritenuti responsabili responsabili di ben 6 rapine in danno di sale slot e 23 furti con il metodo della “spaccata”. Per approfondire leggi Sei banditi svuotano la cassaforte - Il video del commando in azione Uno dei blitz è del 27 febbraio scorso ed è stato portato a segno ai danni della Slot House di via Bochi nella frazione ponteggiana. Una rapina violenta, con l'uso di mazze ed armi per minacciare il cassiere. Colpo da 25 mila euro.  E' stato inoltre accertato come l'organizzazione agisse, con lo stesso modus operandi, in altri paesi europei (Belgio, Germania e Danimarca), dando luogo a delle vere e proprie ondate criminali della durata variabile da pochi giorni ad alcune settimane.  Quattro dei destinatari del provvedimento, di nazionalità rumena, sono stati fermati a Montecatini Terme; il quinto, di nazionalità albanese, a Firenze. Hanno età comprese tra i 21 e i  35 anni. Il provvedimento scaturisce dalle risultanze di un'indagine svolte dal Nucleo Investigativo di Firenze, con il contributo di quello di Lucca e delle Compagnie di Signa e Borgo San Lorenzo, che ha consentito di ricostruire un'impressionante sequenza criminale registrata in Toscana, Umbria, Veneto ed Emilia-Romagna nel periodo febbraio-giugno 2019