Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Norcia 17 terremoti in meno di 3 ore: raggiunta M.3.3

L'epicentro della scossa di M3.3 delle ore 21.36 del 18 settembre 2019

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Nuovo sciame sismico in Umbria, con epicentro nelle vicinanze di Norcia. La scossa più forte - ha comunicato l'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) alle ore 21.36 di mercoledì 18 settembre 2019 ha raggiunto magnitudo 3.3 ed è stata chiaramente avvertita in tutta la Valnerina, fino a tutto il Folignate e allo Spoletino e nelle province di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo, Rieti e Teramo. L'epicentro è stato localizzato a 3 chilometri ad Est di Norcia. Non si segnalano danni. Il sisma è stato preceduto da numerose altre scosse di entità minore (al massimo era stato raggiunto M2.7 alle ore 20.04) nell'area tra Nocera Umbra e Castelsantangelo sul Nera. In particolare lo sciame ha fatto rilevare, tra le 19.44 e le 22.20 ben 17 scosse, prevalentemente strumentali (se si eccettuano quelle di M3.3 e M2.7) tutte con lo stesso epicentro, a 3 chilometri ad est di Norcia, a breve distanza da località Fontevena. Nel Nursino - già colpito dai terremoti del 2016 - la terra era tornata a tremare anche nei giorni scorsi. Il 16 settembre si era raggiunta M 3.0 alle ore 7,22