Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viaggi e turismo: i confini esterni all'Unione Europea apriranno l'1 luglio

Giuseppe Conte

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

I confini esterni dell'Unione europea riapriranno dal 1 luglio, in modo graduale. La Commissione europea conferma la raccomandazione agli Stati dell'area Schengen di revocare i controlli ai confini dal 15 giugno e di prolungare la restrizione temporanea ai viaggi non essenziali nell'Ue fino al 30 giugno. L'approccio progressivo per le frontiere esterne è legato alla situazione sanitaria di alcuni Paesi terzi, che l'esecutivo comunitario definisce «critica». Se la pandemia del Coronavirus ha infatti molto rallentato nell'Ue, così non è in altre regioni del mondo tra cui Stati Uniti, Russia e Brasile. La Commissione raccomanda poi di revocare le restrizioni dal 1 luglio per Albania, Bosnia and Herzegovina, Kosovo, Montenegro, Nord Macedonia e Serbia, «vista la loro situazione epidemiologica simile o migliore di quella dell'Ue». Idem per i cittadini dei Paesi Efta (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera). «In tema di spostamenti da e per l'estero, è aumentato a 5 giorni il periodo massimo di permanenza senza obbligo di quarantena domiciliare per chi fa ingresso nel territorio nazionale per ragione di lavoro» ha detto invece il premier, Giuseppe Conte, al termine del Cdm.  Leggi anche: Conte dice di scaricare Immuni.