Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuola, la ministra Azzolina annuncia banchi con divisori in plexiglass nelle aule: "In classe a settembre"

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Ritorno a scuola a settembre con i divisori tra i banchi. Sarebbe la soluzione che il Governo si dice pronto a cavalcare se fosse utile per far tornare gli studenti, dai più piccoli ai più grandi, alle lezioni in «in presenza» ed «in piena sicurezza». L'obiettivo del Governo è stato spiegato dal premier Giuseppe Conte aprendo nel pomeriggio una lunga riunione con tutti i soggetti coinvolti nel rientro nelle aule dopo l'estate. La possibilità di mettere i divisori in plexiglass tra i banchi «anche per garantire maggiore sicurezza» è più di una idea ha spiegato la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina. Se la didattica a distanza si è rivelata «un'opportunità» nei mesi dell'emergenza Coronavirus, ora si vuole accelerare ed evitare sdoppiamenti di classi e turni per stare nelle aule. Anche se i presidenti di Anci e Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini ed Antonio Decaro, hanno però sottolineato «molte criticità», ponendo il problema delle risorse e del personale necessario per la riapertura nel rispetto delle prescrizioni indicate dal Cts. Azzolina ha rassicurato: «sulla scuola stiamo mobilitando risorse per oltre 4 miliardi di euro e ci sarà subito un nuovo stanziamento di altri 330 milioni per l'edilizia scolastica leggera». Leggi: gli esami di maturità.