Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Vietnam con zero morti da inizio pandemia e ogni anno visitato da migliaia di cinesi. Il segreto

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Coronavirus, nella pandemia c'è un caso mondiale ed è un caso di successo. Una "storia di successo", meglio, come la chiama la Cnn. Il Vietnam - con una popolazione di 97 milioni di persone e un lungo tratto di confine condiviso con la Cina - non ha registrato sinora decessi a causa della pandemia. E, secondo i dati della Johns Hopkins University, i casi confermati di Covid-19 sono 328. Uno studio condotto da una ventina di esperti di salute pubblica del Paese ha evidenziato come il 43% dei primi 270 casi di Covid accertati fossero pazienti asintomatici. Per approfondire leggi anche: Trump contro l'Oms per via della Cina In Vietnam, visitato ogni anno da milioni di cinesi, ci sono - stando alla Banca Mondiale - otto medici ogni 10.000 persone. Per gli scettici i dati ufficiali sembrano troppo positivi per essere veri. "Sono tutti i giorni nei reparti, conosco i casi, so che non ci sono stati decessi", ha detto alla Cnn Guy Thwaites, un medico, esperto di malattie infettive che lavora in uno dei principali ospedali per pazienti Covid e che dirige la Oxford University Clinical Research Unit di Ho Chi Minh City. Il segreto risiederebbe nella risposta tempestiva del governo per evitare la diffusione del virus e sulle misure rigorose di tracciamento dei contatti e quarantena e una campagna di informazione capillare, con la mobilitazione dell'apparato della propaganda.