Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus e decreto Rilancio, rate sospese per Irap e Imu delle aziende, rinvio versamenti Inps e Iva

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Il decreto Rilancio da 55 miliardi sull'emergenza Coronavirus che sta per essere varato dal consiglio dei ministri interviene in maniera nuova su Irap e Imu, due imposte fra le più "indigeste" per le imprese italiane. Il nuovo decreto, che dovrebbe essere firmato e reso operativo nelle prossime ore, prevede la sospensione del pagamento del saldo e dell'acconto Irap previsto per il 16 giugno per tutte le imprese con ricavi fino a 250 milioni di euro. Fra le misure previste c'è anche l'abolizione della prima rata dell'Imu, anche questa in scadenza il 16 giugno, per alberghi e pensioni a patto che siano i titolari a gestire le strutture. Allo studio anche il rinvio al 16 settembre il pagamento delle ritenute fiscali e dei contributi, nonché dei versamenti Iva.