Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus e fase 2, Conte: "Possibili alcune aperture in anticipo se pandemia sotto controllo"

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha affrontato, in un'intervista al Corriere della Sera, il tema attualissimo e particolarmente sentito delle riaperture e della gestione della fase 2 dell'emergenza Coronavirus. In particolare, rispondendo a una domanda se la ripartenza di bar, ristoranti e parrucchieri ed estetiste potrebbe essere anticipata al 18 maggio invece che all'1 giugno, il premier si è detto possibilista. Per approfondire leggi anche: Il premier Conte, "L'estate non sarà in quarantena, andremo in vacanza con regole e cautele" "Stiamo raccogliendo i dati dell'ultimo monitoraggio - spiega Conte- e con gli esperti stiamo definendo regole chiare sulla sicurezza per lavoratori e clienti. Se sul piano epidemiologico la situazione rimarrà sotto controllo, potremo concordare con le Regioni alcune anticipazioni. L'importante è procedere sulla base di monitoraggi puntuali, perché per le imprudenze pagheremmo costi enormi".