Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fase 2, ministro Boccia: "300 persone al giorno in Italia si contagiano sul posto di lavoro e dieci muoiono"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia è stato intervistato dal Corriere della Sera e ha parlato dei contagi sui posti di lavoro.  "Gli ultimi dati dell'Inail dicono che 300 persone al giorno in Italia si contagiano sul posto di lavoro e dieci muoiono. E il lockdown si è allentato da una settimana soltanto. Se si parte senza regole e senza protocolli chi si assumerà la responsabilità di tutelare la salute dei lavoratori?", dice Boccia.   Serve prudenza, ha specificato il ministro sottolineando che "la cosa peggiore per l'economia italiana sarebbe dover tornare indietro". E riguardo alla riapertura fra le regioni Boccia ha detto che "va monitorata con attenzione, perché abbiamo situazioni di contagio diverse". Per gli spostamenti all'interno della stessa regione invece "con una situazione sotto controllo come speriamo di avere nei prossimi giorni, credo ci possa essere un allentamento", ha aggiunto.