Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, ancora assembramenti al percorso verde. L'appello del Comune

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Resta il rischio assembramenti in alcuni parchi perugini. Gli agenti di polizia locale hanno riscontrato ancora criticità al percorso verde, controllato costantemente con una pattuglia moto. Problemi anche nell'area verde intorno al Grocco. Una violazione contestata per spostamento non giustificato. Sono stati 21 i veicoli controllati, 24 le autocertificazioni, 35 i parchi e le aree verdi, compreso il mercato di Ponte San Giovanni. E ancora: pattuglie in sette uffici postali, 11 farmacie 19 attività commerciali e sette bar. Il mandato è quello di sanzionale il meno possibile. In tutta la provincia il 6 maggio sono stati effettuati 1.989 controlli: 13 le multe.Faccio un appello a tutti gli utenti del percorso verde: fate un uso corretto dell'infrastruttura, per evitare di incorrere nelle sanzioni previste dal decreto anti Covid”. Così l'assessore comunale alla sicurezza ed alla protezione civile Luca Merli, dopo le verifiche dei vigili urbani che mercoledì hanno chiuso e transennato panchine tavoli e strutture sportive in tutto il percorso verde dopo ripetute segnalazioni di assembramenti. Le raccomandazioni di Merli sono presenti anche in un video pubblicato dal canale Facebook del Comune di Perugia. “Soprattutto per questo fine settimana”, continua Merli, “chiedo un grosso senso di responsabilità ai cittadini che frequentano il percorso verde, mi appello al senso civico dei perugini che sino qui hanno dato un grande esempio in questo senso. Ora non dobbiamo abbassare la guardia”.