Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid-19, Rezza (Iss) ironico: "Virus morirà a giugno? Magari, così faremo grande festa"

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

Getta acqua sul fuoco Giovanni Rezza, direttore dipartimento malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss). Rezza, in sostanza, smonta gli entusiasmi generati dalle affermazioni di alcuni suoi colleghi secondo i quali il Coronavirus morirà a giugno, con l'arrivo del caldo. "Se ci sono esperti stimati che hanno dono della preveggenza, benissimo. Se morirà a giugno faremo una grande festa", dice Rezza con ironia. E aggiunge: "Anche io vorrei che il Covid-19 scomparisse ma non credo questo sogno possa realizzarsi molto presto. Dobbiamo quindi raddoppiare, triplicare gli sforzi per arginarne la diffusione", commenta il direttore del dipartimento. Giugno, comunque, è vicino e non occorrerà aspettare molto per verificare l'attendibilità delle previsioni ottimistiche.