Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, all'Oasi la Valle di Magione tornano dall'Africa le cannaiole ma c'è aria di crisi

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

All'Oasi la Valle di San Savino nel comune di Magione sono tornate dall'Africa le cannaiole. Per loro l'ingresso all'area naturalistica non è interdetto e ben volentieri sembrano voler far ritorno a casa. Per tutti gli altri, personale, studenti, semplici turisti, non è la stessa cosa. È dal 22 febbraio che i cancelli de La Valle sono chiusi sbarrati, e per una realtà già molto traballante, da tempo in cerca di rimettersi in carreggiata, questa data sembra quasi segnare un punto di non ritorno. La responsabile Maddalena Chiappini annuncia che contano di riaprire entro maggio, ma solo per un mese poi "al termine di questa breve parentesi tireremo le somme e prenderemo le nostre decisioni”. Insomma tira aria di crisi nella zona del Trasimeno.