Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus: il 4 maggio via agli allenamenti individuali, il 18 quelli collettivi degli sport di squadra

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Il premier Conte nel corso della conferenza stampa ha annunciato l'inizio della fase 2 (leggi qui) e anche la ripresa dell'attività sportiva. "Dal 4 maggio sarà possibile fare sport all'aperto da parte degli atleti professionisti rispettando la distanza di almeno due metri. Gli atleti di rilevanza nazionale potranno allenarsi individualmente nei centri sportivi a porte chiuse e rispettando le distanze di sicurezza". Il 18 maggio invece toccherà agli sport di squadre che prevedono allenamenti collettivi: "Per la ripresa del campionato di calcio proseguirà il tavolo con il ministro Spadafora nei prossimi giorni. Vogliamo che sia possibile ripartire ma tutelando in maniera scrupolosa la salute dei nostri beniamini" ha precisato il premier.  Per le sessioni di allenamento, specifica importante sul decreto: la misura infatti riguarda  atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali.