Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, ad Assisi trovati più soldi per aiutare i bisognosi. Ecco come

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Il Comune di Assisi ha deciso di continuare a esaudire le richieste dei buoni spesa nonostante il budget finanziato dal Governo stia per terminare. E lo fa attingendo al fondo Covid-19, voluto e sostenuto dal sindaco e da tutti i consiglieri e assessori comunali per l'emergenza Coronavirus. Di fronte alle numerosissime domande pervenute, circa un migliaio, tutte valutate dall'Ufficio Servizi Sociali del Comune, ne sono state sostenute con il contributo del Governo circa la metà, quindi tante famiglie rischiano di restare prive di questo aiuto necessario e indispensabile.  Ad oggi risultano distribuiti buoni spesa a oltre 400 nuclei familiari, grazie al rifinanziamento della misura si dovrebbe arrivare almeno a 600 famiglie.