Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la rivelazione: "Un piano segreto da gennaio per l'emergenza, troppo drammatico per divulgarlo"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Arriva una spiegazione dai tecnici del ministero della Salute dopo l'inchiesta del Corriere della Sera, che ha ricostruito un mese di ritardi nella gestione dell'emergenza Coronavirus. Dal ministero della Salute - scrive l'autorevole fonte - è uscito a gennaio un "piano nazionale di emergenza" per contrastare il coronavirus. In quelle pagine sono scritti gli orientamenti programmatici che hanno ispirato le scelte del governo. Il documento contiene tre scenari per l'Italia, uno dei quali troppo drammatico per essere divulgato senza scatenare il panico tra i cittadini. Per questo il piano è stato secretato. Se la più fosca delle previsioni non si è realizzata, è perché il governo ha scelto, anche se gradualmente, di chiudere i battenti del Paese e imporre il distanziamento sociale. Per approfondire leggi anche: Conte: "App immuni su base volontaria" "Non c'è stato nessun vuoto decisionale - dice Andrea Urbani, direttore generale della Programmazione sanitaria -. Già dal 20 gennaio avevamo pronto un piano secretato e quel piano abbiamo seguito. La linea è stata non spaventare la popolazione e lavorare per contenere il contagio".