Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus Umbria, tre aziende tessili producono insieme mascherine da distribuire a farmacie e commercianti

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Coronavirus in Umbria, tre aziende tessili si uniscono per produrre mascherine destinate alla collettività. Si tratta di Badiali Cashmere (Foligno), Roscini Atelier-Pattern (Spello) e Confezioni Gap (Città di Castello) che hanno deciso di mettere insieme le forze per rispondere all'emergenza sanitaria causata dal Covid. Le mascherine saranno consegnate già dalla prossima settimana. “Si tratta – sottolinea Leonardo Mazzocchio, amministratore delegato di Badiali Cashmere – di mascherine filtranti a scopo precauzionale ad uso della collettività che, come previsto dal decreto “Cura Italia”, vengono prodotte in deroga alle normative vigenti. Non si tratta quindi né di dispositivi medici né di dispositivi di protezione individuale”. Le mascherine, sulla cui confezione saranno riportate le corrette informazioni d'uso, saranno consegnate alle farmacie locali e in parte donate. Successivamente, saranno regalate ai commercianti delle località in cui le aziende hanno i propri punti vendita. Una parte, infine, sarà ricamata e, alla riapertura delle attività, regalata alla clientela.