Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus in Umbria, porta a spasso i cani , viene multata e fa ricorso. Succede a Spoleto

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Multata per aver portato i due cani a passeggiare a 550 metri da casa. Una quarantenne residente in centro storico di Spoleto ha già inviato al proprio legale il verbale da 400 euro (ridotto a 280 euro se pagato entro 15 giorni) rimediato alle 8.15 a metà via Monterone, dove è stata fermata da una pattuglia della Guardia di Finanza per i controlli molto stringenti in questo periodo. Qui uno dei due militari utilizzando lo smartphone e l'applicazione Google Maps ha misurato la distanza tra l'abitazione in cui vive la donna e il punto in cui è avvenuto il controllo anti Covid 19. Il percorso più breve indicato dal dispositivo ha segnato 550 metri, con il militare che ha comunque proceduto a sanzionare la spoletina, sostenendo il limite dei 200 metri. Le norme varate dal governo permettono di portare a spasso i cani “nelle vicinanze dell'abitazione” e a Spoleto non è scattata l'ordinanza del sindaco che fissa in 200 metri la distanza massima per lo spostamento, provvedimento che non è stato varato neanche dalla Regione, ma solo da alcuni sindaci, come quelli delle vicine Terni e Foligno. La signora come detto farà ricorso.