Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino Coronavirus, a fine aprile primi test sull'uomo. L'obiettivo è farcela per settembre

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Si stringono i tempi per il vaccino anti Coronavirus. Dovrebbero iniziare già a fine aprile i test sull'uomo del vaccino su cui stanno lavorando l'azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia e lo Jenner Institute della Oxford University. E' stato Piero Di Lorenzo, amministratore delegato dell'azienda, a confermarlo. I test dovrebbero essere effettuati in Inghilterra iniziando su 550 volontari sani. Secondo lo stesso Di Lorenzo l'obiettivo è quello di rendere utilizzabile il vaccino già nel mese di settembre, almeno per il personale sanitario e per gli uomini delle forze dell'ordine. Di Lorenzo ha anche spiegato che è in "fase finale" la trattativa per un finanziamento di un pool di investitori internazionali e vari governi che sono interessati a velocizzare ulteriormente lo sviluppo e la produzione del vaccino. Di Lorenzo ha puntualizzato che in Inghilterra si è deciso di passare "direttamente alla fase di sperimentazione clinica sull'uomo" visto che "Irbm e Oxford University ritengono "sufficientemente testata la non tossicità e l'efficacia del vaccino sulla base dei risultati di laboratorio, che sono stati particolarmente efficaci". Guarda anche La prof Gilbert (Oxford): "Vaccino forse a settembre"