Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Fassino (Pd) chiede la sospensione delle bollette per chi non lavora

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

Una delle conseguenze dello stare tutti a casa è l'aumento dei consumi domestici (energia elettrica, gas, acqua) con evidenti incrementi delle relative bollette. Lo evidenzia il deputato del Partito democratico, Piero Fassino: "Per i lavoratori in Cig, per i percettori dei 600 euro e per le imprese costrette a sospendere la propria attivita è necessario che Enel, Eni, Italgas, A2a, Hera, Iren, Acea e le altre società che erogano quei servizi, sospendano il pagamento delle bollette di febbraio, marzo e aprile e ne dilazionino il recupero in un tempo medio", chiede in una nota. "Si eviterebbe così che vi sia chi si vede recapitare bollette senza essere in grado di pagarle. In un momento in cui a tutto il Paese si chiedono comportamenti virtuosi e solidali, anche le società che erogano servizi domestici vi concorrano", conclude il parlamentare del Pd.