Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus nel mondo: oltre 1,2 milioni contagiati, quasi 65 mila morti, 181 nazioni coinvolte

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

La diffusione del contagio da Coronavirus nel mondo prosegue a ritmi drammatici. Secondo i dati della Johns Hopkins University sono 1.203.099 i casi confermati, i morti 64.795, i guariti 246.893 e le nazioni coinvolte 181. Il Paese più colpito sono gli Stati Uniti, dove sale a 300 mila il numero dei casi, mentre il numero delle vittime è salito a oltre 8 mila. Il presidente Donald Trump ha avvertito durante un briefing alla Casa Bianca che "ci aspettano le settimane più difficili". Trump ha anche sottolineato che "sfortunatamente ci saranno anche altri decessi" ma che prima o poi "dobbiamo riaprire il nostro Paese" e tornare presto al lavoro. Il Brasile, intanto, ha registrato 1.222 nuovi casi di Coronavirus in un solo giorno, portando il numero dei contagiati oltre 10 mila, con altri 73 decessi, facendo salire il bilancio delle vittime a 432. A renderlo noto il ministero della Salute, secondo il quale il numero di casi positivi di Covid 19 ha raggiunto 10.278. Il Brasile si consolida così come il Paese latinoamericano attualmente più colpito dalla pandemia. Finora, solo due stati - Acre e Tocantins - non hanno confermato i casi di Covid 19, mentre San Paolo continua a essere lo stato con il maggior numero di infezioni, con 4.466 casi confermati e 260 decessi, seguito da Rio de Jainero. Continua a essere criticatissima la gestione dell'emergenza del presidente brasiliano, Jair Bolsonaro. Non a caso l'Associazione brasiliana giuristi per la democrazia (Abjd) ha denunciato il presidente dinanzi al Tribunale penale internazionale dell'Aia per i crimini contro l'umanità a causa dalla sua "irresponsabile" risposta alla pandemia.