Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Locatelli (Css) avverte: "Ok i numeri su terapia intensiva, ma la fase critica non è superata"

Franco Locatelli, direttore del Css

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Un piccolo spiraglio di luce nel pieno dell'emergenza Coronavirus in Italia. Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, esulta per il dato relativo al calo di accessi in terapia intensiva. "Se guardiamo ai numeri, dal 27 marzo a oggi, 4 aprile, in nove giorni, si è passati da più di 120 accessi nelle terapie intensive ad un saldo negativo di 74 malati". Il numero di ricoverati è infatti sceso sotto quota 4mila. "E lo stesso i morti, sono diminuiti da 970 ai 680 attuali di oggi 4 aprile", ha aggiunto. Ma Locatelli non si fa di certo illusioni. "Non abbiamo superato la fase critica - ha sottolineato -. Il pericolo non è scampato".