Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, test rapidi nelle case per anziani in Umbria. Arrivano maschere e guanti per gli operatori

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Pronti test rapidi a tappeto e tamponi per il Covid nelle 90 case per anziani, sia per gli ospiti che per i sanitari. E' questo il nuovo fronte che preoccupa Palazzo Donini. Anche perché si segnala un aumento dei casi di Coronavirus nelle ultime ore. E dei decessi di anziani. Altri due nella provincia di Perugia. Anche per questo il dipartimento regionale Prociv ha disposto l'invio di 30 mila mascherine chirurgiche, 150 mila tra guanti e camici, e 240 mila flaconi di gel e spray disinfettanti agli ospizi regionali. Lo screening interessa le residenze sanitarie assistite presenti in regione. La Regione Umbria sta lavorando per eseguire test rapidi fino a 125 mila unità. Se l'obiettivo fino alla settimana scorsa era di testare a cerchi concentrici 20 mila soggetti, ora, in prospettiva, la Regione dell'Umbria punta a un numero sei volte maggiore. Ma prima vanno validati i primi 15 mila (sierologici) e tamponi classici, per altri 15 mila.