Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus Umbria, la solidarietà porta all'ospedale di Terni 50 maschere da sub trasformate in respiratori

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Il cuore grande dell'Umbria più forte del Coronavirus. Cinquanta maschere da sub trasformate in respiratori per aiutare i pazienti colpiti da Coronavirus saranno presto in dotazione all'ospedale Santa Maria di Terni grazie alla solidarietà. Un lavoro di squadra che sta andando avanti da giorni, senza interruzioni, con l'unico obiettivo di aiutare gli altri mettendo da parte le difficoltà personali legate al momento. Ad aprire quella che poi si è trasformata in una missione comune è stata Arianna Verucci della cioccolateria Vetusta Nursia che ha donato, attraversando mille difficoltà, 50 mascherine da sub Decathlon. I dispositivi sono stati modificati, gratuitamente, da due realtà ternane in prima linea nella stampa in 3D, la Green Tales di Damiano Gaggia e la 3Cri Twin di Irene Frungillo.  Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria di venerdì 3 aprile