Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, 7 morti e 55 casi a Roma. Nel Lazio sono 169 i nuovi contagiati

Esplora:

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

I dati di oggi, giovedì 2 aprile, nel Lazio. Si registrano nuovi casi: 169, di cui 55 nella città di Roma, dato che sale a 124 per quanto riguarda l'intera provincia. Nelle altre province invece si contano 10 casi a Frosinone e Viterbo, 6 nella provincia di Latina e 19 in quella di Rieti.  A Roma sono 2309 le persone uscite dall'isolamento domiciliare, mentre sono due i decessi, un uomo di 75 anni e un uomo di 90 anni con patologie preesistenti. Attivati ieri ulteriori 10 posti letto in terapia intensiva al padiglione D del San Filippo Neri, disponibili da oggi 32 posti letto al Pertini, e da oggi anche 20 posti letto dedicati all'ospedale Grassi. Continuano i controlli nelle case di riposo e nelle RSA del territorio. Cinque decessi al policlinico Gemelli: sono tre uomini di 62, 73, 77 anni e due donne di 96 e 73 anni, tutti con pregresse patologie.  A Latina deceduta una donna di 83 anni di Fondi e attivati ulteriori 8 posti letto di terapia intensiva all'ospedale Goretti. Attivo il laboratorio per il test Covid-19 a Viterbo, posta sotto isolamento Villa Immacolata, e nessun decesso nella provincia. A Rieti i 19 nuovi contagi sono riferibili ai cluster già conosciuti: tre i decessi, due donne di 89 e 91 anni e un uomo di 68, tutti con patologie preesistenti. Infine a Frosinone deceduto un uomo di 80 anni con patologie pregresse. I dati sono stati forniti alla presenza dell'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato nella  videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.