Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, pugno duro nelle Filippine per chi non rispetta le misure: "Sparare ai trasgressori"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Coronavirus e rispetto delle misure per evitare il contagio. Pugno duro, anzi durissimo nelle Filippine. Il presidente filippino, Rodrigo Duterte, ha infatti ordinato alle forze dell'ordine di sparare ai trasgressori delle misure prese per contrastare l'epidemia di Covid-19  e ha minacciato di fermare aiuti e forniture alimentari nel caso in cui si verificassero rivolte. Per approfondire leggi anche: In india violenze della polizia Duterte, in un discorso televisivo, ha inoltre annunciato che incaricherà la polizia di punire le persone che attaccano i medici e gli operatori sanitari con sostanze chimiche tossiche, versandole sui trasgressori oppure costringendoli a berle. "I miei ordini alla polizia, ai militari e nei villaggi, sono, nel caso in cui si verifichino problemi o una situazione di timore per la propria vita, di uccidere i trasgressori", ha dichiarato Duterte, aggiungendo che l'epidemia virale "sta peggiorando".