Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il Vero Volley Monza continua gli allenamenti ma la capitana Serena Ortolani rescinde il contatto

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Nella Lombardia alle prese con le pesanti e drammatiche conseguenze del Coronavirus fa notizia la decisione del Consorzio vero Volley Monza, che ha sia la squadra maschile che quella femminile impegnate nel campionato di serie A1, di continuare gli allenamenti. La società della presidente Alessandra Marzari ha diffuso un comunicato ufficiale per spiegare una scelta singolare, visto che tutti i club italiani e gran parte delle squadre a livello mondiale - a prescindere dal tipo di sport - hanno optato per la sospensione degli allenamenti per difendersi dai rischi da contagio del Covid 19. "L'attività presso la Candy Arena di Monza, in maniera esclusiva per le prime squadre del Consorzio Vero Volley - si legge nella nota ufficiale - è continuata in ottemperanza a quanto riportato sull'ordinanza regionale numero 514 del 21 marzo 202 e dal decreto ministeriale del 9 marzo 2020, nel pieno rispetto delle norme e regole vigenti e in completa collaborazione con le istituzioni e le autorità cittadine, con tutte le misure e le precauzioni necessarie per il contenimento della diffusione del contagio da Coronavirus sul territorio nazionale, come indicato dagli organi competenti". Un'atleta del team femminile, la capitana Serena Ortolani (4 scudetti e 3 Champions League nella carriera della 33enne di Ravenna moglie del ct della Nazionale, Davide Mazzanti) ha fatto però una scelta diversa e ha rescisso il contratto: "Non me la sento di continuare, non è il momento. Posso confermare che ho condiviso di allenarmi fino alla scorsa settimana nel pieno rispetto delle norme e di tutte le precauzioni prese e previste per questa eccezionale situazione. Non me la sono sentita, invece, di mantenere la stessa decisione e di continuare in questo momento e, quindi, ho richiesto alla società la risoluzione del contratto”.