Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, principe Carlo positivo: indiscrezioni sul contagio. Caprarica: "William fa le prove da re"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Regno Unito in apprensione per la Royal Family. Ieri, mercoledì 25 marzo 2020, è stata ufficializzata la notizia che il principe Carlo d'Inghilterra, 73 anni, è positivo al Coronavirus. Sta bene, si tratta di una “forma lieve, ma per il resto è in buona salute” ed è in isolamento in Scozia. L'erede al trono del Regno Unito si trova nel castello di Balmoral, assieme alla moglie Camilla, negativa al test. Diversi sono gli impegni di rappresentanza ai quali Carlo partecipa ed è probabile che il principe sia stato contagiato da Alberto di Monaco il 10 marzo a Londra. Poi il principe ha visto la madre, Regina Elisabetta (93 anni) il 12. La sovrana sta bene e si trova a Windsor. Per approfondire leggi anche: Le indiscrezioni dei tabloid inglesi: "Il principe Filippo è morto"ma c'è aria di fake news La situazione della Corona preoccupa. In una intervista a Leggo, Antonio Caprarica, profondo conoscitore della Royal Family a cui ha dedicato libri imperdibili e a lungo corrispondente Rai da Londra, ha spiegato che "da un punto di vista istituzionale non cambia nulla, la Regina mantiene la pienezza dei suoi poteri. Un'altra cosa sono i doveri di rappresentanza e, considerando la sua età, ed il figlio in isolamento ci sarà ancora un maggior carico di lavoro sulle spalle dei duchi di Cambridge, William e la moglie Kate". Su William ha detto che "sa qual è il suo dovere, a differenza di suo fratello Henry, è competente, serio e attento. La sua figura e quella della moglie Kate oggi sono un punto di riferimento. Mai come in questo momento sembra possibile un doppio salto generazionale. Facendo le corna, William potrebbe trovarsi erede dall'oggi al domani. Non accadrà, ma c'è preoccupazione nell'aria".