Coronavirus negli Usa, in dieci Stati si sceglie chi salvare. Niente respiratori per i disabili

L'EPIDEMIA

Coronavirus negli Usa, in dieci Stati si sceglie chi salvare. Niente respiratori per i disabili

26.03.2020 - 02:28

0

I tempi di crisi ci chiedono chi siamo come paese. Mentre gli ospedali di tutto il  mondo si preparano alla carenza di ventilatori e alle scarse risorse mediche (alcuni ci stanno già combattendo), molte persone con disabilità sono preoccupate per la risposta a questa domanda scrive il New York Times. A iniziare da quelli che abitano negli Stati Uniti d'America. Perché mentre gli Usa stanno cercando di affrontare il Coronavirus (il bilancio, clicca qui), i vari Stati forniscono ai medici dei criteri guida da utilizzare per prendere le decisioni più complicate e difficili: scegliere chi attaccare a un respiratore e chi no. E gli approcci, nei 50 Stati americani, sono diversi come racconta in un'inchiesta di Mike Baker e poi un approfondimento di Ari Ne'eman sul quotidiano di New York (la critica all'Italia, clicca qui). 

Lo spiega più approfonditamente L'Avvenire: sui 36 Stati che hanno ufficializzato i loro protocolli, alcuni sono discriminanti nei confronti dei disabili. Sono circa una decina. L'Alabama sostiene che "i disabili psichici sono candidati improbabili per il supporto alla respirazione". Il Tennessee elenca le persone con atrofia muscolare spinale, che hanno bisogno di assistenza con le attività della vita quotidiana, tra gli esclusi dalle cure critiche tra cui la terapia intensiva. Il Michigan darà la precedenza ai lavoratori dei servizi essenziali. Le linee guida di allocazione recentemente emesse dal Medical Center dell'Università di Washington sostengono che "la ponderazione della sopravvivenza dei giovani pazienti altrimenti sani è più pesante di quella dei pazienti più anziani, cronicamente debilitati". Come nello Stato di New York, ma anche Utah, Colorado e Oregon. Gli Stati in tutto gli Usa stanno guardando ai loro piani di standard di cura della crisi, documenti che spiegano come cambiano le cure mediche a causa della mancanza di una catastrofe senza precedenti. Sono tutti diversi ma molti hanno una prerogativa in comune: quando non ci sono abbastanza cure salvavita, quelli che hanno bisogno di più di altri potrebbero essere nei guai.

Le associazioni di difesa dei disabili hanno fatto causa allo Stato di Washington per impedire l'entrata in vigore  dei criteri per l'accesso alle cure salvavita per il Coronavirus. E altre associazioni si sono appellate al governo federale per imporre a tutti gli Stati il principio che i disabili hanno diritto allo stesso trattamento degli altri.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Campidoglio deserto: commovente minuto di silenzio

Coronavirus, Campidoglio deserto: commovente minuto di silenzio

Roma, 31 mar. (askanews) - Piazza del Campidoglio vuota, la tromba suona il silenzio. La sindaca Virginia Raggi, spalle al Palazzo Senatorio, osserva il minuto di silenzio, iniziativa lanciata in contemporanea alle 12 da tutti i sindaci d'Italia in memoria delle vittime del coronavirus. La bandiera italiana è a mezz'asta. "In questo momento tutta Italia si stringe insieme per ricordare le vittime ...

 
Coronavirus, minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta in tutta Italia per ricordare i morti del Covid 19
coronavirus

Video Sky Minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta in tutta Italia per ricordare i morti del Covid 19

Alle 12 di martedì 31 marzo 2020 l'Italia si è fermata per ricordare i morti del Coronavirus. Bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio per aderire all'appello lanciato dai sindaci della provincia di Bergamo accolto dai primi cittadini di tutta Italia e dai rappresentanti delle massime istituzioni. A Roma è stata la sindaca Virginia Raggi a onorare le persone morte a causa del Covid 19. ...

 
Coronavirus, l'immunologo della Task Force Usa anticipa altra epidemia in autunno

Coronavirus, l'immunologo della Task Force Usa anticipa altra epidemia in autunno

(Agenzia Vista) Washignton, 31 marzo 2020 Coronavirus, l'immunologo della Task Force Usa anticipa altra epidemia in autunno Il principale esperto di malattie infettive negli Stati Uniti, Anthony Fauci, ha detto che prevede che la nazione subirà un altro focolaio di coronavirus in autunno. "In effetti, anticipo che ciò potrebbe effettivamente accadere a causa del grado di trasmissibilità", ha ...

 
Coronavirus, a Oxford si studia un test rapido per il Covid-19

Coronavirus, a Oxford si studia un test rapido per il Covid-19

Oxford, 31 mar. (askanews) - Un team di ricercatori dell'Università di Oxford, nel Regno Unito, sta lavorando per testare e far produrre su larga scala un test rapido per la ricerca del coronavirus Sars-Cov2 in pazienti potenzialmente affetti da Covid-19. Si tratta di un test, basato sulla tecnica LAMP (Loop-mediated isothermal AMPlification) messa a punto in Giappone nei primi anni 2000, in ...

 
Coronavirus, la reunion dei Backstreet Boys: cantano “I Want It That Way” da casa

SOCIAL

Video Riecco i Backstreet Boys: cantano “I Want It That Way” da casa

Concerto live, ma rigorosamente da casa, dei Backstreet Boys. Una reunion spettacolare incentrata sull'iconica “I Want It That Way” con la quale hanno partecipato al progetto ...

31.03.2020

Don Matteo 13, l'idea di Terence Hill per la nuova stagione della fiction girata in Umbria. Cosa può cambiare

Televisione

Don Matteo 13, l'idea di Terence Hill per la nuova stagione della fiction girata in Umbria. Cosa può cambiare

Don Matteo 13, la nuova stagione della fiction girata in Umbria si farà. Rivedremo in Rai, sul piccolo schermo, il popolare parroco di Spoleto interpretato da Terence Hill. ...

31.03.2020

Grande Fratello vip 4, lo sfogo di Teresanna Pugliese nella notte: "Quanta ipocrisia nella Casa" Video

Reality

Grande Fratello vip 4, lo sfogo di Teresanna Pugliese nella notte: "Quanta ipocrisia nella Casa" Video

Grande Fratello Vip 4 verso la conclusione dell'8 aprile. In attesa della puntata di domani, 1 aprile 2020 in onda su Canale 5, nella notte Teresanna Pugliese, si confida ...

31.03.2020