Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, niente attività ludiche e ricreative all'aperto, sport soltanto vicino casa e da soli

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Niente più uscite per svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto."Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto", recita infatti l'ordinanza pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 20 marzo. "Resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona", precisa l'ordinanza che introduce ulteriori restrizioni anti Coronavirus dopo i decreti del presidente del Consiglio dei ministri. Lo sport, dunque, resta praticabile all'aria aperta, soltanto vicino casa e da soli. Significa che chi è abituato, ad esempio, a correre per chilometri dovrà temporaneamente rinunciare alla sua passione e accontentarsi di tragitti brevi.  Leggi anche Coronavirus, parchi vietati in tutta Italia