Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Antitrust oscura sito web che vende un farmaco antivirale a più di 600 euro: "Ingannevole"

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

L'Antitrust ha sospeso la commercializzazione di un farmaco antivirale venduto a più di 600 euro e ha disposto l'oscuramento del sito https://farmacocoronavirus.it. L'Autorità, nell'adunanza del 17 marzo, ha avviato un procedimento istruttorio e disposto in via cautelare l'oscuramento del sito web https://farmacocoronavirus.it, avvalendosi della collaborazione della Guardia di Finanza, Nucleo Speciale Antitrust, e la sospensione dell'attività di promozione e commercializzazione del farmaco in corso sul citato sito al prezzo di 634,44 euro, come si legge in una nota. I provvedimenti sono motivati "dall'esigenza di interrompere la diffusione di una pratica estremamente grave", tale da rendere "urgente e indifferibile l'intervento dell'Autorità". Il farmaco in questione, che contiene i principi attivi propri di un antivirale per il trattamento delle infezioni da Hiv, viene reclamizzato come "l'unico farmaco contro il Coronavirus (Covid-19)", anche se, secondo le autorità sanitarie mondiali, non esiste una cura efficace per combattere il virus. L'Autorità ha ritenuto che le modalità di vendita "prima facie ingannevoli e aggressive", perché in sostanza farebbero leva sull'allarme del momento. Inoltre, "la vendita on line di detti farmaci non è consentita in Italia poiché soggetta alla presentazione della prescrizione medica". L'Autorità, in considerazione del particolare momento, continua a porre la propria attenzione su operatori attivi nel mercato dell'e-commerce a caccia di eventuali comportamenti scorretti.  Leggi anche: Coronavirus, la raccomandazione dell'Oms a chi teme di essere contagiato