Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus, altre limitazioni per contenere il contagio, non si viaggia la sera tardi: sospesi treni notturni

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Anche i treni notturni si fermano per contenere la diffusione del Coronavirus. Alla luce del decreto firmato venerdì, 13 marzo, dalla ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, relativo alla riduzione dei treni ordinari a lunga ercorrenza, si comunica che, nell'ambito di tale decisione, da sabato 14 marzo "i treni notturni non saranno più disponibili". Al fine di contrastare e contenere l'emergenza sanitaria da Coronavirus, il Mit "sta progressivamente razionalizzando l'offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del Dpcm dell'11 marzo".​ Vengono dunque diminuiti anche i servizi pubblici per evitare l'aumento dei contagi e la diffusione dell'epidemia che sta mettendo in ginocchio l'Italia. Leggi anche: Coronavirus, nuovo assalto ai treni in partenza per il Sud e rischio di diffusione del contagio Coronavirus, in Umbria scatta il taglio dei trasporti: da oggi meno treni e bus. Garantiti solo servizi minimi