Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a Gualdo Tadino truffe e raggiri da parte di falsi volontari della Croce Rossa

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Anche in Umbria. così come in altre parti d'Italia, arrivano segnalazioni relative a persone senza scrupoli che approfittano dell'emergenza dovuta al Coronavirus per compiere truffe o raggiri ai danni di persone anziane. A Gualdo Tadino, come ha testimoniato il presidente del comitato locale della Croce Rossa, Roberto Gelosia, è stata segnalata la presenza di due persone che spacciandosi per volontari Cri chiedono di entrare nelle case per eseguire controlli sanitari. Offrono la disponibilità a verificare la temperatura corporea e altri parametri ma non sono stati incaricati da nessuno. Cercano soltanto di approcciare persone nelle loro abitazioni per entrare e individuare eventuali bottini da rubare. "Nessuno dei volontari della nostra associazione - chiarisce senza mezzi termini Gelosia - si presenta a casa con queste modalità. La Croce Rossa agisce solo attraverso segnalazioni fatte al numero verde internazionale, perciò dietro richiesta dell'utente o per conoscenza personale. Vi invito pertanto a non far entrare nessuna persona che si presenti con le modalità sopra descritte". E naturalmente a denunciare i fatti alle forze dell'ordine.