Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, chiuse attività di ristorazione ma consegna a domicilio ok se rispettate le norme igieniche

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Con il decreto del presidente del Consiglio dell'11 marzo, sono sospese fino al 25 marzo le attività dei servizi di ristorazione fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. Escluse dalla sospensione mense e catering continuativo su base contrattuale, ma garantendo la distanza di sicurezza di un metro. Consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto. Rimangono inoltre aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento di carburante lungo la rete stradale e autostradale e nelle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali. Anche in questi casi, va sempre osservata la distanza di sicurezza.