Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, parroco espone crocifisso "miracoloso" contro l'epidemia. Si crede abbia poteri particolari

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Misure contro il coronavirus, si mobilita anche la fede con un crocifisso ritenuto miracoloso, per fermare la diffusione del virus attraverso la preghiera. Per approfondire leggi anche: Coronavirus, la spiegazione di Radio Maria In provincia di Cremona, l'abate parroco di Casalmaggiore, don Claudio Rubagotti, ha pensato di creare, nella zona d'ingresso al Duomo di Santo Stefano, uno spazio in cui collocare l'antica rappresentazione della crocifissione di Gesù. Come riporta laprovinciacr.it risale all'anno 1676, dono alla comunità di Padre Francesco da Modena. Un manufatto che venne esposto anche secoli fa, durante la diffusione della peste e durante le alluvioni del fiume Po.