I tifosi del Foligno urlano in coro: “Niente azionariato popolare”

I tifosi del Foligno urlano in coro: “Niente azionariato popolare”

“Non c’è disponibilità economica e d’animo, magari si può pensare ad un aiuto”. “Comunque se dovesse fallire, per la Promozione ci pensiamo noi”. “L’unica soluzione è quella di Damaschi, dividere il debito pregresso dalla gestione presente e futura”

01.07.2013 - 10:27

0

Ogni settimana sembra quella buona, ogni giorno pare quello giusto per la svolta, ma in realtà e in attesa che tutto il pubblicizzato si realizzi, la situazione in casa biancazzurra rimane, ogni giorno, sempre la stessa. Con lievi e sottili spostamenti in avanti, piccoli passi indietro, voci di conferme e chiacchiere di smentite. Il nuovo corso, quasi del tutto definito, a parole, dal direttore generale Damaschi, ancora deve prendere il via ufficialmente e il giorno della scadenza per l’iscrizione al campionato di serie D si avvicina (11 luglio).
Forse è per questo che in città e fra i tifosi, sono circolate per giorni indiscrezioni che parlavano della volontà espressa da alcuni supporter di procedere con una sorta di azionariato popolare, con tanto di cifre: 500 persone con quote individuali da 100 euro, per un totale di 50.000. Indiscrezioni che, a sentire la voce dei tifosi, non trovano affatto conferma.
“In altri tempi e contesti si sarebbe potuto anche fare - dice scuotendo la testa Leonardo Rinaldi, intercettore di tanti umori biancazzurri – ma ora, con questa crisi, non credo che sia il percorso giusto. Penso che la gente non abbia la disponibilità economica e d’animo per partecipare ad una tale iniziativa. E’ già complicato per chiunque investire nel calcio, figuriamoci per la gente qualunque. Da parte mia continuo a pensare che l’attuale problema numero uno, continui a chiamarsi Zampetti”.
“A Foligno l'azionariato popolare lascia il tempo che trova - dice senza andare troppo per il sottile Marco Santini – non si riescono a fare 100 abbonamenti, figuriamoci se la gente tira fuori i soldi per l’azionariato popolare. Se la salvezza della società passa da qui, allora è meglio lasciar perdere e ripartire da zero. Se invece vuole essere l’idea per un aiuto, allora faremo quello che si può fare. In generale non riesco più neanche a capire quello che devo pensare. Ogni giorno sentiamo dire cose che poi non si verificano e chi fa conferenze stampa per proclamare annunci, poi disattende ciò che afferma. Grazie a chi sta provando a salvare la società, ma sono cinque anni, dal dopo Bisoli in poi, che a Foligno non si parla più di calcio. Sentiamo solo parlare di problemi, di soldi e di debiti. Basta, non ne possiamo più”.
E alla fine lo spazio per una notizia. “Non si è mai parlato di azionariato popolare tra i tifosi - dice categorico Roberto Sebastiani - e non se ne parlerà affatto. L’unica strada percorribile al momento è quella indicata da Damaschi e cioè la separazione del debito pregresso dalla gestione presente e futura. Ma se le cose dovessero andare male e se il Foligno dovesse fallire e quindi sparire, stiano pur certi gli sciacalli che non lasceremo loro né il marchio né il titolo sportivo. Li prenderemo noi tifosi. Abbiamo competenze e sponsor a sufficienza per creare una nuova società, senz’altro capace di gestire un campionato di Promozione”.

A cura di Daniele Ciri

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Brexit, primo sì del Parlamento inglese ad accordo di Johnson. Bocciato iter sprint

Brexit, primo sì del Parlamento inglese ad accordo di Johnson. Bocciato iter sprint

(Agenzia Vista) Londra, 22 ottobre 2019 Brexit, primo si del Parlamento inglese ad accordo di Johnson. Bocciato iter sprint Il Parlamento britannico approva l'accordo proposto dal Primo Ministro Boris Johnson per la Brexit. Bocciata invece la richiesta di un iter velocizzato, che permettesse l'uscita dall'Unione Europea entro il 31 ottobre. /courtesy Youtube UK Parliament Fonte: Agenzia Vista / ...

 
Brexit, Johnson: "Sospendo legge, attendo decisione parlamentari Ue"

Brexit, Johnson: "Sospendo legge, attendo decisione parlamentari Ue"

(Agenzia Vista) Londra, 22 ottobre 2019 Brexit, Johnson: "Sospendo legge, attendo decisione parlamentari Ue" Il Parlamento britannico approva l'accordo proposto dal Primo Ministro Boris Johnson per la Brexit. Bocciata invece la richiesta di un iter velocizzato, che permettesse l'uscita dall'Unione Europea entro il 31 ottobre. /courtesy Youtube UK Parliament Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Lettera Ue, Fidanza (Fdi): "Le regole Ue non siano applicate a seconda della simpatia"

Lettera Ue, Fidanza (Fdi): "Le regole Ue non siano applicate a seconda della simpatia"

(Agenzia Vista) Strasburgo, 22 ottobre 2019 Lettera Ue, Fidanza (Fdi): "Le regole Ue non siano applicate a seconda della simpatia" "Le regole Ue non siano applicate a seconda della simpatia". Così l'europarlamentare Fdi Carlo Fidanza, intervenuto dalla sede di Strasburgo del Parlamento Europeo. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Festa di Roma, il saluto di John Travolta ai fan italiani: grazie

Festa di Roma, il saluto di John Travolta ai fan italiani

Roma, 22 ott. (askanews) - "Sono felice, grazie a tutto il mondo". John Travolta saluta così, in italiano, i suoi fan, dal red carpet della festa del cinema di Roma dove ha presentato il suo nuovo film "The fanatic" e ha ricevuto il premio speciale alla carriera. Una lugna carriera, oltre 70 film, fra cui ha citato tre dei suoi preferiti. "Mi piacciono 'La febbre del sabato sera', 'Grease' e ...

 
Encuentro si trasferisce a Isola Polvese

Perugia

Encuentro si trasferisce a Isola Polvese

Encuentro trasloca. Il festival della letteratura in lingua spagnola lascia il centro di Perugia e si trasferisce a Isola Polvese. Non solo, le date si spostano da maggio a ...

21.10.2019

Sculture a tema, le quattro opere  realizzate

Eurochocolate

Sculture a tema, le quattro opere realizzate

Un grande grifo con un bottone tra gli artigli è la monumentale scultura realizzata da Stefano Chiacchella. Un bottone che diventa rosone nell’opera di Massimo Arzilli o che ...

20.10.2019

Traffico rivoluzionatoper don Matteo

Spoleto

Traffico rivoluzionato
per don Matteo

Ultime due settimane di permanenza a Spoleto per il cast di Don Matteo 12. Le riprese nella città del Festival, che in questi giorni di metà ottobre sta ospitando numerosi ...

19.10.2019