Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio di Katia, Piter muto col gip: "Non me la sento"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Piter Polverini è rimasto in silenzio davanti al gip Anna Maria Loprete nell'interrogatorio di garanzia. Il giovane di San Giustino accusato dell'omicidio di Katia Dell'Omarino, la donna uccisa a Sansepolcro, si è avvalso della facoltà di non rispondere. "Ora non me la sento", avrebbe detto il ventiquattrenne apparso ancora molto provato. Dorme poco ed è confuso. Al carcere di Arezzo era giunta anche la pm Julia Maggiore che con i carabinieri ha raccolto i pesanti indizi di colpevolezza che hanno portato all'arresto di Piter. Gli avvocati Roberta Blasi e Mario Cherubini si sono poi intrattenuti con il giovane per definire la linea difensiva e le prossime scelte.