Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morte in discoteca, i genitori di Lamberto: "Serve stretta sui locali"

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Nuova tragedia in discoteca, muore ragazzo di 19 anni in Puglia. La famiglia di Lamberto Lucaccioni, il ragazzo di 16 anni di Città di Castello morto in seguito a un malore causato all'assunzione di droga, ha affidato ai propri legali una nota in cui commenta l'accaduto chiedendo ai questori una stretta sui locali seguendo l'esempio di quanto fatto con il Cocoricò di Riccione da parte di Improta. LEGGI Morte Lamberto, Cocoricò stangato: discoteca chiusa 4 mesi e GUARDA IL VIDEO Per prima cosa i coniugi Lucaccioni si dicono "molto vicini al dolore della famiglia" del 19enne. "Il coraggioso consapevole e determinato provvedimento assunto dal dottor Improta – scrivono nella nota stampa diramata dal legale Roberto Bianchi - non può di certo da solo risolvere in venti giorni il problema dei decessi di giovani in Italia per droga, ma di certo tale provvedimento ritenuto pienamente legittimo dal Tar Emilia Romagna (LEGGI L'ARTICOLO) può costituire un ottimo precedente per dare impulso ai questori di tutta Italia colleghi del dottor Improta di emettere altrettanti provvedimenti in casi analoghi fino a giungere perché no ad un intervento legislativo da parte del nostro Parlamento per stringere le maglie del traffico di stupefacenti ed aumentare i controlli nelle discoteche ritenute più a rischio come il Cocoricò".