Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morte di Lamberto: il Cocoricò resta chiuso, il Tar respinge il ricorso

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

La discoteca Cocoricò di Riccione ha depositato tramite i suoi legali ricorso al Tar dell'Emilia Romagna sulla decisione del questore di Rimini Maurizio Improta di chiudere il locale per quattro mesi (GUARDA IL VIDEO) e il giudice monocratico del Tar ha respinto di contro l'istanza di sospensiva. Il Locale quindi rimarrà chiuso. LEGGI Cocoricò, Dj Ralf: soluzione ipocrita. Il Codacons annuncia controricorso Se ne riparlerà, in camera di consiglio a fine estate. La decisione di chiudere il Cocoricò è stata presa a seguito della morte di Lamberto Lucaccioni, il sedicenne di Città di Castello, che si era sentito male dopo l'assunzione di droga. GUARDA IL VIDEO Il titolare del Cocoricò: "La chiusura non risolve lo sballo" "Il presidente del Tar ha ritenuto prevalenti gli interessi pubblici e gli aspetti di sicurezza, accogliendo così in pieno la tesi sostenuta nell'intervento del Codacons contro il ricorso presentato dal Cocoricò". Lo afferma l'associazione dei consumatori, commentando la decisione del Tar dell'Emilia Romagna che ha rigettato l'istanza di sospensiva contro la chiusura di quattro mesi imposta dal questore.