Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Un nuovo bosco in città grazie ai bambini

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

I bambini delle scuole elementari pianteranno un piccolo bosco urbano nei pressi dello stadio. Anche a Città di Castello arriva il progetto “Un Bosco per la città”, ideato nel 2002 dal professor Mario Pianesi. La piantumazione avviene con il coinvolgimento delle scuole primarie per educare i bambini a una maggiore consapevolezza sull'importanza degli alberi. La particolarità del progetto tifernate, proposto dall'associazione Upm (Un Punto Macrobiotico) in collaborazione con il Comune di Città di Castello e con il Corpo forestale dello Stato, sta nel fatto che, insieme agli alberi, il terreno scelto sarà oggetto di un progetto di policoltura Ma-Pi. Il progetto, patrocinato dal sindaco Luciano Bacchetta, che pianterà direttamente il primo albero, sarà attuato in collaborazione con la Caritas locale, che utilizzerà gli spazi tra gli alberi per consentire a persone indegenti di coltivare ortaggi e verdure seguendo il modello agricolo della Policoltura Ma-Pi. L'attività didattica iniziata nelle classi delle scuole primarie San Filippo, San Pio X e La Tina, che ha visto una proficua collaborazione tra i volontari dell'associazione Un Punto Macrobiotico e gli agenti del Corpo forestale dello Stato di Città di Castello e di Assisi, trova nell'impianto del bosco uno dei suoi punti culminanti. Saranno quindi i bambini delle classi seconde, terze e quarte a impiantare fisicamente gli alberi, a partire dalle ore 10 in una giornata che si preannuncia già una festa.