Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La farmacia comunale trasloca, ma non mancano i malumori

La nuova sede in via Vittorio Emanuele Orlando

Paolo Puletti
  • a
  • a
  • a

La sede della farmacia comunale di Città di Castello, attualmente in viale Leopoldo Franchetti, verrà spostata in viale Vittorio Emanuele Orlando, dopo i lavori di sistemazione dei locali individuati. Una decisione arrivata nonostante i no della politica che però ha visto la forza della commissione tecnica composta dai dirigenti comunali Luisella Alberti, Paolo Gattini e Giuseppe Rossi e dal direttore di farmacie comunali srl Giovanni Procelli, che hanno analizzato quattro ipotesi: due sono state bocciate perché del tutto inidonee a ospitare una farmacia ed i suoi servizi, una terza è rimasta in sospeso mentre a essere stata scelta è stata la quarta. E' quella di viale Vittorio Emanuele Orlando. Solo 50 metri di possibile sosta a bordo strada contro 1.000 metri quadrati di parcheggio recintato per rispondere alle esigenze di portatori di handicap e avere spazi idonei a una farmacia, non farebbe dunque la differenza. Strenui oppositori sono stati i politici tifernati, che hanno saputo a cose fatte e non sono stati in  grado di far cambiare idea: il contratto per la durata di sei anni e rinnovabile per lo stesso periodo ha finito dunque con l'avere una sua definitiva efficacia.  SERVIZIO COMPLETO SULL'EDIZIONE DI MARTEDI' 3 MARZO DEL CORRIERE DELL'UMBRIA